Benvenuti

Questo blog nasce dalla mia passione in cucina....amo cucinare per la mia famiglia e provare sempre nuove combinazioni!

Raccolgo le mie ricette qui senza nessuna pretesa,anzi ho tanta voglia di imparare da chi ha molta piu esperienza di me!

grazie di essere passati da qui!

venerdì 29 maggio 2015

Barchette di zucchine ripiene

Ma non posso rinunciare a questo angolo tutto mio.
Noi stiamo bene, i bambini crescono ma ancora non ho tempo per me stessa.
Vi lascio una ricetta abbastanza semplice e poi  volevo salutare chi passa di qui.
A presto

 ingredienti:
-4-5 zucchine medie
-mollica/ pane grattuggiato fresco
-provola a cubetti
-olio,sale.pepe
-latte
-tonno in scatola (facoltativo)
-1 uovo
-formaggio grattuggiato
-passata di pomodoro (facoltativo)

Lavare le zucchine,tagliare le estremità,e sbollentare 10 minuti in acqua salata.Scolare.Far intiepidire.Ammorbidire la mollica con latte o olio,unire tonno,formaggio,uovo,sale,pepe,provola.
Tagliare le zucchine per il lungo e scavare la polpa,unendola al composto per il ripieno.Farcire le zucchine.
Disporre su una teglia con carta forno.Condire con un giro d'olio e infornare a 180 per 30 minuti.

CONTENITORE ELIKONE POLOPLAST

giovedì 28 maggio 2015

Poloblog V edizione_rinnovo collaborazione

Ho il piacere di comunicarvi che anche quest'anno parteciperò alla nuova edizione di POLOBLOG della ditta POLOPLAST, leader nel settore della produzione di articoli per la pasticceria, e il catering.
Sono prodotti dal gusto ricercato e di ottima qualità, ma soprattutto possono vantare di essere Made in Italy.
Ecco che cosa ho ricevuto: 





domenica 17 maggio 2015

Asparagi in crosta di sfoglia e raspadura

Una ricettina al volo semplice e veloce!
Ho usato la Raspadura BELLA LODI, la  «raspa», un modo di servire il formaggio presentandolo come sottilissime sfoglie, raschiate con un particolare coltello.
Ingredienti:
-asparagi
-pasta sfoglia
-prosciutto crudo
-raspadura BELLA LODI

Pulire gli asparagi, togliere la parte più dura.
 Farli bollire per 10/15 minuti, non devono spappolarsi.
Prendere la pasta sfoglia e fare in striscioline per quianti sono gli asparagi.
Adagiare su un tagliere il prosciutto crudo e sopra mettere raspadura o grana.
Ora appoggiare un asparago e arrotolarvi attorno  una striscia di pasta sfoglia a spirale.
Spennellare se volete con l'uovo sbattuto e infornare  a 200° fino a doratura.




 


domenica 3 maggio 2015

Pan d'Arancio Bimby nella pentola fornetto o VERSILIA

Ormai la stagione delle arance è finita da un bel pò.
Non ho potuto pubblicare prima questa ricetta a causa dei problemi di connessione avuti in questo mese.
Questo ciambellone è stato davvero una sorpresa,  con un profumo intenso di arance biologiche del nostro territorio.
E' un dolce molto umido e scioglievole, ma piacevole da gustare.
H trovato la ricetta nel Blog di Tina.

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
-300 grammi di farina 00
-300 grammi di zucchero
-3 uova
-1 arancia da 150 grammi intera
-100 ml di latte
-80 ml di olio semi di mais
-1 bustina di lievito per dolci

Tagliare l'arancia (pulita) in 4 parti con la sua buccia.
Frullare l'arancia con lo zucchero  20 secondi velocità 5
Unire gli altri ingredienti la farina,le uova,il latte,l’olio e il lievito e azionare 1minuto e 30 velocità 5
Versare nella teglia o nella pentola fornetto imburrata e infarinata.
La cottura è uguale comunque al forno circa 50 minuti con prova stecchino.

Vedete quanto è alto?
quasi 10 cm



venerdì 1 maggio 2015

Teglia di patate e pancetta al forno

Oggi vi lascio una ricetta molto sfiziosa da fare con le patate.
L'ho presa dal libretto  PATATE con... ed.Quadò, in allegato qualche tempo fa con la rivista Più cucina.
Provate!

Ingredienti:
-1 kg patate medie della stessa forma
-1 fetta pane
-150 gr formaggio tipo provola
-150 gr formaggio tipo asiago
-150 gr pancetta arrotolata a fette
-rosmarino
-olio evo
-sale
-pepe


Tagliare le patate a fette spesse 4-5 mm.
Scottarle in acqua salata-mi raccomando- massimo 5 minuti.
Scolarle senza romperle e passare in acqua fredda velocemente.
Frullare una parte di formaggio e il pane, ottenendo una sbriciolata che servirà sul fondo e in superficie del nostro piatto.




A questo punto, ungere la pirofila e coprire con la sbriciolata.
Disporre le patate come in foto, alternando con una fetta di pancetta e uno dei formaggi.
Infine, coprire tutto con altre briciole, aghi di rosmarino, sale, un giro di olio e infomnare 180 gradi per 30 minutì e gratinare alla fine.
IO faccio mezza dose perchè siamo due adulti e due bimbi piccoli, nella pirofila media che vedete in foto.




mercoledì 29 aprile 2015

Torta di rose salata bimby nella PENTOLA FORNETTO o Versilia

Buongiorno!
Ecco un 'altra ricetta adattata alla pentola fornetto.
Mi sto abituando all'idea di usare di meno il forno, vedremo quando arriverà la bolletta.
Per ora i risultati sono sbalorditivi.
Tale e quale a unsa preparazione in forno, anche con crosticina e doratura.
Ho usato la ricetta del panbrioche bimby, è molto versatile e si mantiene morbida per più di un giorno.
Ingredienti:
-250 gr latte
-mezzo cubetto lievito di birra
-10 gr zucchero
-1 uovo
-550 g manitoba
-50/60 gr olio evo
-10 gr sale

-zucchine trifolate e pancetta a dadini
-sottilette o formaggio filante
-Formaggio Grattuggiato Grana BELLA LODI

Scaldare il latte nel Bimby 1 minuto 37 gradi vel 1.
Inserire tutti gli ingredienti e azionare per 3 min Spiga.
Far lievitare l'impasto per un'ora in luogo riparato o più tempo se usate meno lievito di birra.

Stendere in un rettangiolo e mettere i condimenti.
Arrotolare e tagliare a rotelle grosse-.
Adagiare nella pentola fornetto con carta forno  e far lievitare.
Cuocere nella pentola fornetto, primi 5 minuti fuoco alto e poi controllare ogni tanto.
Io ho coperto i buchini con stagnola per fare dorare la superficie.




lunedì 27 aprile 2015

Ciambella NUA bimby nella pentola fornetto o VERSILIA

 Buongiorno,
come va?
Continuano gli esperimenti con la mia pentola fornetto e sto cercando di adattare le ricette che già usavo.
Ecco a voi:

Ingredienti: diametro 24 cm
-Per la crema.
-1 uovo intero
-0.5 l latte
-100/120 gr zucchero
-60 gr farina
-40 gr burro
-una bustina vanillina o scorza grattuggiata limone
-per farla bicolore aggiungere 20 gr cacao

-Per l'impasto
-200gr zucchero
-scorza grattuggiata limone
-1 presa di sale
-100 gr latte
-4 uova intere
-130/150 gr olio di semi
-300 gr farina 00
-Una bustina di lievito per dolci



Per la crema:
Tutti gli ingredienti tranne il cacao nel bimby 8 minuti 90° vel 4.Dividere a metà e aggiungere ad una parte il cacao.E frullare di nuovo.Tenere da parte.
Pulire il boccale.

Per l'impasto:
Polverizzare zucchero e scorza di limone 15 sec vel 9.
Aggiungere uova, latte, olio 20 sec vel 4.
Poi, unire la farina 40 sec vel 6 e il lievito 15 sec vel 6.
Versare nella teglia o pentola fornetto.A questo punto alternare la crema pronta aggiungendola a cucchiaiate sulla superficie della torta senza spingere verso l'interno.
Cottura in forno caldo statico 160 ° per 40 minuti o pentola fornetto 40/50 minuti




venerdì 24 aprile 2015

Nuova Collaborazione con Bella Lodi


E' passato poco meno di un mese e non  ho potuto aggiornare nulla.
Per l'ennesima volta, senza connessione fissa causa problemi del modem adsl.
Abituati ad avere la tecnologia a portata di mano, in effetti ammetto che mi è mancato abbastanza non poter usare internet in quueste settimane.
Ma...vabbè...con tutto quello che una mamma deve fare con due piccoli diavoletti, alla fine me ne sono dimenticata.


Oggi vi presento una nuova collaborazione con l'Azienda Lodigrana, che  si occupa di produzione e stagionatura di formaggi di alta qualità.
Tutto nasce da un'azienda leader nel settore caseario, Pozzali, che nel 1998 acquisisce la nuova ed attuale ragione sociale: Lodigrana.
Dal sito:
" Il segreto della nostra azienda è semplice: basta essere nati in una famiglia da sempre legata all'agricoltura nel cuore della valle padana, dove i prati stabili, seminati per la prima volta nel medioevo dai monaci cistercensi della Abbazia del Cerreto, non sono mai stati arati da allora. In più, un ingrediente fondamentale: il latte, controllato
tutto l'anno verificando con gli allevatori l'alimentazione delle bovine, la loro salute e benessere, le condizioni di trasporto di questo "oro bianco" fino alla tavola. E' solo così, con la garanzia di una azienda dotata di grandi tradizioni nella tecnologia alimentare, che si può gustare un distillato dell'arte casearia italiana."
Stiamo parlando di prodotti ITALIANI, il latte proviene infatti da zone ben delineate nel lodigiano e selezionate con cura, e tutto il procedimento è sottoposto a rigidi controlli per assicurare la massima qualità.
Il formaggio Bella Lodi è stagionato a pasta dura, reso famoso e inconfondibile dalla caratteristica crosta nera dipinta a mano come una volta.
Il colore è bianco  e il profumo fragrante.
Una cosa che mi ha sorpreso è stato scoprire che questi prodotti sono garantiti per la loro digeribilità, ma soprattutto per la naturale mancanza di lattosio e  uso del caglio vegetale.
Da qualche anno, ho sviluppato una sensibilità al lattosio e cerco di fare attenzione a quello che mangio.
Bella Lodi è quindi adatto agli intolleranti al lattosio e ai vegetariani.
Questi  i prodotti che mi sono stati gentilmente inviati
-formaggio porzionato in sacchetto salvafreschezza Bella lodi
-grattuggiato fresco in sacchetto salva freschezza Bella Lodi
-formaggio porzionato Gran Natura
-Raspadura Bella Lodi




I prodotti  Gran Natura coniugano la Tradizione casearia con l'attenzione verso l'ambiente, infatti sono prodotti con caglio vegetale (adatto ai vegetariani), naturalmente privi di lattosio, derivanti da latte locale munto a meno di un ora dal caseificio e prodotto con energie rinnovabili.



La Raspadura, è un prodotto tipico lodigiano, assolutamente artigianale ed unico nel suo genere.
Il formaggio giovane viene sfogliato a mano da un casaro esperto, usando una lama speciale, creando soffici sfoglie lunghe e compatte.


martedì 31 marzo 2015

Torta BIL BOL BUL nella pentola fornetto, new entry nella mia cucina

Buon pomeriggio Amici,
oggi vi presento la new entry della mia cucina.
Si chiama pentola fornetto o pentola Versilia, ed è un ottima alternativa (sicuramente economica) per non usare il forno elettrico o per chi va in campeggio.
E' una pentola in alluminio con un coperchio particolare, che crea un ambiente simile a quelo del forno di casa, e permette di cuocere le torte in modo ottimale, o qualsiasi pietanza salata (lasagne, pollo e patate...tutto quello che infornereste).


Aggiungi didascalia

Ha in dotazione uno spargifiamma, perchè è importante che il calore sia lieve ed omogeneo.
Infatti si usano i fornelli più piccoli.
Non è una novità del mercato, ma qualcosa che già le nonne usavano negli anni passati.
Potete trovarlo nei mercati rionali, nei negozi di casalinghi oppure on line.
I tempi di cottura sono quasi identici.
I cibi rimangono morbidi all'interno senza seccarsi, e si dorano esternamente al pnto giusto.
Detto questo, vi faccio vedere quello che ho fatto oggi, cioè la torta BIL BOL BUL, resa famosa da Ada Boni, nel libro Il talismano della felicità.
E' un dolce nero, al cacao che si chiama così dal nome del bimbo africano, protagonista di uno dei primi fumetti italiani pubblicato nel Corriere dei piccoli.
 E' una torta bassa e umida, senza uova, burro e latte.



Ingredienti:
teglia 22/24 cm
-200 gr farina
-250 gr zucchero
-75/100 gr cacao (non cambia molto, l'effetto sarà solo più forte)
-250 gr latte (io un pochino di più)
-scorza arancia e cannella
-una bustina di lievito

Per lo stampo:
imburrare e poi spolverare di pangrattato( per evitare che la farina crei delle macchie)

Mescolare le polveri setacciate e diluire col latte.
Nel bimby ho frullato 30 sec vel 4/5.
Nella pentola fornetto ho lasciato cuocere i primi 5 min a fuoco alto e poi meno di un ora a fiamma bassa.

PIATTO KONTENGO POLOPLAST


venerdì 27 marzo 2015

Pane di Kamut

Questo cereale, in realtà si chiama grano khorasan, mentre Kamut ® è il nome di fantasia dell'azienda, che si trova in USA e  Canada, che per prima lo ha lanciato sul mercato.
Questo cereale ha il pregio di derivare quasi sicuramente da agricolture biologiche, perchè è molto resistente e non avrebbe bisogno di pesticidi.
Ma non è adatto ai celiaci e a tutti coloro che non possono mangiare cibi ricchi di glutine.
E' più digeribile, perchè non ha subito manipolazioni.
Si dice che sia ricco di sali minerali come il selenio, e anche di vitamina E.
L'unica pecca è il costo di questo cereale,e mi auguro che le varietà italiane del korosan vengano valorizzate in modo da non essere trasportata da oltreoceano.
Questa ricetta per il pane è  fatta con un mix di farine, e l'ho presa dal ricettario bimby.
 
  • 300 g di farina kamut
  • 150 g di farina manitoba
  • 150 g di farina
  • 1/2 cubetto di lievito di birra o molto meno se fate lunghe lievitazioni
  • 1 cucchiaino di miele
  • 300 g di acqua
  • 15 g di olio, extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino colmo di sale


Versare nel boccale acqa, lievito, miele  e azionar per 2 min 37° / vel 2.
Aggiungere le farine, olio e sale e impastare per 2/3 min vel Spiga.
Far lievitare fino al raddoppio (io metto in forno dove ho l'opzione lievitazione che mantiene una temperatura idonea per tutto il tempo)e poi formare i filoncini.
Incidere col coltello dei tagli di sbieco e far lievitare di nuovo.
Spolverare di farina.
Infornare in forno caldo a 200° con un pentolino di acqua calda per 15/20 min